Archivio per Privacy

80 – THE DAWN THAT IS COMING….. – CALL FOR 22ND DECEMBER

Posted in ARMONIA, ATTUALITA', ECONOMIA E POLITICA, EVOLUZIONE, PROPOSTE MILLENARIE, TUTTE LE CATEGORIE with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , on dicembre 4, 2011 by beautiful41

…….

This is a message for all Citizens of the Earth but, more specifically, for all citizens of the western world. It is a reminding to participate on the Winter Solstice of 22nd December to the greatest peaceful demonstration of human kind. It is a free, spontaneous demonstration, open to everybody, to be held in every town or city of the world in order to forge our own destiny, making a new revolutionary change of course on the way progress and civilization are intended.

Our governors, either from right or from left, be they republicans or democrats, are fully immersed in the teachings that they have received at school and therefore their brains are brainwashed with the notions that the present system, based on democracy ruled from the top and on an unlimited or unrestricted free market, is the only possible system where, by cutting jobs and expenses or raising taxes in various ways, they can manage the way to sort out of the present depression. They cannot even imagine that the right answer for solving the problem could be to reform the “system” itself which is producing abysmal unbearable differences among human beings and among nations, no matter how strong you can play with cuts and taxes, and could threaten a world disaster.

As we, the Citizens of the Earth, are the final payers of each and every undertaking of our governments, we have no choice than to take on our shoulders the leadership of the destiny that, by nature, has always belonged to us. We, the Citizens of the Earth, starting with the global demonstration of the Winter Solstice of 22nd December, will establish a new form of democracy, a “direct democracy” by showing our intentions, with the presence of hundreds of millions of persons, that have to be followed or executed by our governors. We reverse the old idea that the people are following what their governors dictate, changing it to the opposite, and forever, where the governors must follow what the people dictate.

The Planet Earth belongs to all human beings. It has been given by God to all of us in order for us to take care of it, to take care of its nature and of ourselves, in the respect, dignity and freedom of every single soul and being. This vision and program cannot be achieved by the present system which recognizes all the rights to material possessions, freedom, respect and dignity for a few privilrged persons only, while denying it to the real deservers, the great majority of the Citizens of the Earth. We, therefore, don’t want to put the train back on course toward the robbery where it was heading, and still does, before the disaster occurred; we want to direct it toward another, new, more just and sustainable direction.

We, the Citizens of the Earth, have already established in the previous article n. 77 – the Betrayal of Constitutions – what is our first step that we intend to make in order to forge a new “system” more suitable to the sharing future that is waiting for us. This first step will occur on the Winter Solstice of 22nd December. From that date our governors have the choice of two possibilities. The first possibility is to follow these rules dictated by the people, or Citizens of the Earth. The second possibility is to step down.

Solstice by Solstice we will perform the subsequent steps toward simplicity and soberness of a world where the governors of every representation, be it a Nation, a State or a Region or Council, will be formed always by only 12 persons, or Counsellors, and one President or Prime Minister. Those 12 plus one will be in charge for one year only. They must own no more than their own living house and must perform their job or duty without salary or remuneration, except free food for themselves and their families, the main reward being honour, honesty, prestige, authority, trust, self-esteem, proudness and glory to represent the leadership of the Citizens of the Earth.

In this new world money will loose gradually its relevance or importance as it will be substituted by the value of the work and achievements of the persons. We will therefore resuscitate the real economy. Maximum difference allowed in salaries will be one to two, being one the salary of the lowest paid and twice that amount for the highest paid. Private property will be kept untouched but on the second or third generation it will be returned to the local community except for the house and private belongings of the heirs. This new world where we will be bound will be, as consequence, a world without greed or voracity, where people don’t need to lock themselves inside and where good faith and solidarity could have more chances to succeed than now and where the final aim is the spontaneous respect for the dignity, freedom and privacy, intangible, of each and every woman and man.

We, the Citizens of the Earth, on these basis, will establish a New Nation, the United States of Atlantis formed by all Nations or States on both sides of the Atlantic Ocean that, on a free will of the majority of their citizens, decide to be part of it. This Great Nation will have as common and official language the english language, a common Constitution based on the mentioned principles of the Citizens of the Earth, a government based in Lisboa. The currency of the United States of Atlantis will be the ECU (for Earth Currency Unit) whose value will be approximately that of the dollar today.The United States of Atlantis will be open to any other Nation that decides to join them, being the final aim of the Citizens of the Earth the establishment of one Nation for the entire planet.

All this, and much more, you can achieve by making your first step on 22nd December!

The dawn of a new Civilization is approaching!

PASS THE WORD TO ANY CITIZEN OF THE EARTH YOU LIKE.

FLASH 54 – MURDOCH, DARWIN E LA CIVILTA’

Posted in ARMONIA, ATTUALITA', ECONOMIA E POLITICA, EVOLUZIONE, MISURA E GIUSTIZIA, RIFLESSIONI, TUTTE LE CATEGORIE with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , , on luglio 15, 2011 by beautiful41

Murdoch, il magnate dell’editoria, televisioni e telecomunicazioni coinvolto in Inghilterra nello scandalo delle “intercettazioni” illegali, è un uomo appartenente all’evoluzione di Darwin o è un prodotto della Civiltà??? E si può essere una espressione di entrambe contemporaneamente??? Sembra che ciò non sia possibile, con dispiacere di molte persone. O si appartiene all’una o si appartiene all’altra.

Negli ultimi decenni le idee evoluzioniste di Darwin, con la selezione naturale, sono state interpretate sempre più come idee di progresso. Il più adatto, il più forte, il più intelligente “sopravvive” a scapito dei concorrenti che così periscono o si estinguono. Da questa interpretazione è nata l’idea del “successo” e del successo “ad ogni costo”, il solo o la sola cosa che conti veramete. Il successo ad ogni costo è il credo, la fede incrollabile di moltissimi magnati, managers ed imprenditori delle comunicazioni e non solo. Il fine giustifica i mezzi è anche il loro motto. Spiare, ingannare, dire il falso, agire senza considerazione per la privacy altrui, infangare persone, al fine di essere sempre sulla cresta dell’onda della notizia, per avere sempre uno “scoop” ed un margine di vantaggio sulla concorrenza, e quindi vendere di più, è l’invasiva idea della “modernità”.

Il mondo imprenditoriale è pervaso fin nel suo midollo di questa filosofia. Competere significa competere per vincere ad ogni costo ed ormai non si fa più neanche distinzione fra competizione leale e competizione sleale. In nome di una libertà infinita concessa dalle costituzioni liberali assieme ad una competitività senza regole, essa, questa moderna classe dirigenziale, i Templari del XXI° secolo, ha condotto il mondo sull’orlo del baratro. Tutto viene tracimato, polverizzato, sminuzzato, annientato nella voragine, nel vortice, nel maelstrom, nel buco nero, nel gorgo del “successo ad ogni costo” o del “si salvi chi può”.

Ma questa filosofia o teoria non fa parte della Civiltà. La Civiltà nacque con la “Confessione Negativa” in una filosofia di non violenza e rispetto verso sè stessi, verso gli altri e verso la natura. Ma soprattutto la Civiltà nacque come “Governo dell’Uomo” delle forze evolutive della natura nella inclusione, nella Misura, nella condivisione, nell’umiltà e razionalità, nellìassenza di eccessi e di predominio, tutte cose di cui i Templari del XXI° secolo neanche sospettano l’esistenza.

FLASH 50 – LA LIBERTA’ DI SPIARE

Posted in ARMONIA, ATTUALITA', EVOLUZIONE, RIFLESSIONI, SPIRITUALITA', TUTTE LE CATEGORIE with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , on giugno 26, 2011 by beautiful41

Ogni 5 cittadini uno doveva essere una spia, informatore della polizia, ad insaputa degli altri 4. Questa legge-regola era applicata in tutti i paesi comunisti fino al crollo del loro sistema, nel 1989. Tutti i cittadini pertanto erano spiati e sorvegliati in tutti i loro comportamenti e manifestazioni. Ciò faceva sì che tutti avessero paura di parlare e vivevano letteralmente sotto una cappa di piombo ove sospetto, tristezza, rassegnazione, impotenza, assenza di allegria, la facevano da padrone e dove l’anima dell’uomo viveva nascosta nelle catacombe del proprio pensiero.

Con l’instaurazione della libertà infinita e della tecnologia sfrenata nelle democrazie occidentali, Italia in testa, oggi non c’è ufficio, pubblico o privato, androne, negozio, supermercato, strada, accesso, che si rispetti che non abbia le sue telecamere o microspie. Non c’è professionista che si rispetti che non abbia, naturalmente a sua insaputa, microspie o microcamere nel suo studio, nella sua stanza da letto e finanche nel bagno, per spiare i suoi più intimi movimenti o manifestazioni. Senza parlare dei telefonini che sono delle vere e proprie centrali di spionaggio e di sospetti nelle loro infinite prestazioni e che sono dei veri e propri distruttori di famiglie intere ed alimentatori di un’atmosfera soffocante di malizia e malafede.

Qualsiasi parola, qualsiasi gesto, finanche un sospiro, tutto può essere una prova contro di te. Insomma non si ha scampo da tutte le malvagità possibili ed immaginabili. La fantasia e la malignità diventa realtà, l’onestà, la buona fede, la simpatia, diventano odio, disonestà, inganno. E districare le une dalle altre è in pratica impossibile.

L’uomo si sta distruggendo assieme alla sua libertà ormai svanita. L’allegria è scomparsa, tranne che nei programmi televisivi forzati a mostrarla; il sospetto, la tristezza, la rassegnazione, l’angoscia, la paura, imperano. La libertà e la riservatezza sono rimaste solo nel pensiero di quest’uomo che ormai vive sotto una cappa di piombo infinitamente peggiore di quella descritta quando vigeva nei paesi comunisti. E’ la morte dello spirito e del brio della vita. E l’anima vive solo nelle catacombe del pensiero.

Eh sì! Era proprio vero. La troppa libertà genera la schiavitù.

Pacificamente forse c’è una sola via d’uscita. Il risveglio dell’Anima Mundi con la prossima manifestazione planetaria, reale o metaforica, del soslstizio d’inverno del prossimo 22 dicembre. Cominciamo a pensarci. Forse ci potrebbe interessare. O no…???